DISPOSIZONI PERMANENTI a.s.2015/16

Circolare n° 32 T/P/S/C

Circolare a carattere permanente

Firenze 27 ottobre 2015

Agli insegnanti

Al sito

P.c. Al personale ATA

 

 

In attesa di definire o aggiornare alcuni regolamenti si comunicano le seguenti disposizioni come già comunicate nel Collegio del 29 settembre.

 

  • ORARI DI SERVIZIO E RESPONSABILITÀ DI SORVEGLIANZA

 

Orario di servizio insegnanti: gli insegnanti della prima ora devono essere presenti a scuola 5 minuti prima dell’inizio delle lezioni.

 

Nel cambio dell’ora, considerata la necessità di fare ruotare le classi in aule e laboratori diversi, è opportuno che si attivino strategie perché i piani di responsabilità siano quanto più diffusi possibile. Tutti gli insegnanti saranno, in quanto adulti, responsabili del controllo prossimo ai luoghi di lavoro. Si provvederà quindi ad assegnare maggiore autonomia negli spostamenti agli alunni del triennio. Mentre per gli alunni del biennio, in modo assoluto nel caso di spostamenti verso l’azienda o tra gli edifici, sarà compito degli insegnanti che ultimano l’ora di lezione accompagnare la classe nell’edificio nel quale dovrà svolgere l’ora successiva. In sede di formulazione dell’orario si segnaleranno gli insegnanti che avranno il compito di garantire lo spostamento tra edifici delle classi del biennio.

 

Per i turni delle sorveglianze durante gli intervalli si rimanda ad apposita circolare integrativa dell’orario scolastico e si ricorda che la sorveglianza e un obbligo così come la sanzione. Gli

ambiti di maggiore attenzione sono da attribuire ad un uso improprio degli spazi dell’azienda e al rispetto del divieto di fumare per il quale l’insegnante deve rilevare il nome del trasgressore e indicarlo ai collaboratori del dirigente che provvederanno in prima istanza ad avvisare le famiglie e in seconda istanza ad erogare la sanzione economica prevista dalla legge. Ancora maggiore attenzione dovrà essere prestata al sospetto di spaccio o uso di sostanze stupefacenti.

 

Ufficio di segreteria: l'ufficio garantisce un'apertura al pubblico c/o  Sede ITAGR dal  lunedì al  sabato  secondo la seguente tabella

 

 

Mattina

Pomeriggio

Martedì

8.30 – 10.30

15.00 – 17.00

Giovedì

10.30 – 12.30

15.00 – 17.00

Sabato

8.30 – 10.30

 

Gli insegnanti nell’accesso al servizio per motivi personali devono adattarsi a tale orario.

 

  • COMPORTAMENTI PROFESSIONALI, ATTIVITÀ ED IMPEGNI DI LAVORO

 

Tutti gli insegnanti sono tenuti a leggere i regolamenti, il contratto di lavoro, in particolare i titoli III capo 1° e 3°, il contratto decentrato di istituto e le circolari che perverranno negli diversi edifici o sono apposte nel sito della scuola che costituisce a tutti gli effetti luogo per la pubblicazione ufficiale dei documenti della scuola. Quindi il Regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici, a norma dell'articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165. (13G00104) pubblicato dalla GU n.129 del 4-6-2013.

 

Il sito della scuola ed il registro elettronico sono gli strumenti ufficiali di comunicazione degli avvisi e impegni di lavoro per il personale della scuola. In particolare, in attesa di normalizzare gli strumenti con la segreteria digitale, tutte le circolari saranno inoltrate nella bacheca del registro elettronico. Sarà cura dei responsabili delle attività aggiornare l’agenda del sito e gestire e le informazioni. Così come sarà cura dei responsabili delle attività comunicare al referente del progetto o direttamente al personale addetto al sito le comunicazioni da apporre nel sito e in particolare in agenda.

 

 

  • ASSENZE, PERMESSI, SOSTITUZIONI

Congedi per malattia: Il personale che chiede un permesso per malattia deve telefonare in portineria dalle ore 7,30 alle ore 8,00. Al fine di facilitare le operazioni per la sua sostituzione e la gestione amministrativa, deve, nel più breve tempo possibile, comunicare la durata della malattia e i codici per l’accesso al certificato medico telematico.

 

Permessi: La richiesta per tutti i permessi previsti dal CCNL devono essere presentate almeno 4 giorni prima del primo giorno oggetto di richiesta utilizzando il modulo relativo al permesso. Tutti i moduli sono sul sito alla voce modulistica. I permessi brevi possono essere concessi nelle modalità previste dal CCNL previa verifica della sostenibilità nelle sostituzioni da parte dei collaboratori del dirigente e nel caso di insegnanti di sostegno dalla funzione strumentale. 

Cambio di orario giornaliero: è possibile, solo previa comunicazione scritta ai collaboratori del dirigente se consegnata entro il giorno precedente. 

Sostituzioni: saranno disposte dai collaboratori del dirigente. In particolari emergenze può essere incaricato della vigilanza per breve tempo il personale ausiliario.

Per ulteriori indicazioni su assenze, permessi e sostituzione si rimanda al CCNL, nonché alle norme vigenti.

 

  • ATTIVITA’ DI PROGRAMMAZIONE E RELAZIONE FINALE

 

Tutte le programmazioni individuali devono assumere come riferimento il POF della scuola ed in particolare i piani di studio della scuola definiti a livello di dipartimento disciplinare e le progettualità decise in sede di Collegio, quindi il documento di programmazione approvato nel consiglio di classe. Tutte le programmazioni assumono come riferimenti generali le Linee Guida del riordino dell’istruzione superiore e le indicazioni sulle competenze chiave definite in sede di parlamento europeo e per il biennio le competenze di cittadinanza come da Obbligo di istruzione. Tali documentazioni sono reperibili sul sito della scuola. Tutte le descrizioni degli argomenti delle lezioni svolte e indicate nel registro di classe e registri personali dovranno essere coerenti con il documento di programmazione individuale. Gli insegnanti presentano entro il 30 di novembre la propria programmazione compilando il modulo “piano di lavoro del docente”.

Tutti i piani di lavoro saranno prodotti su formato elettronico e inseriti nel registro elettronico alla voce programmazioni utilizzando per il nome del file il riferimento indicato nella tabella presente sul sito alla voce “programmazione”.

Per le programmazioni che interessano attività/progetti per le quali si richiedano risorse integrative occorre compilare il modulo relativo.

A fine anno, entro il mese di giugno, ciascun insegnante presenterà una relazione finale del lavoro svolto secondo il modello indicato.

Tutti i moduli sono reperibili sul sito alla voce modulistica.

 

  • MODULISTICA, VERBALI E FIRME, ACCESSO SERVIZI FOTOCOPIE

 

Si raccomanda di utilizzare esclusivamente la modulistica pubblicata nel sito della scuola. Per ogni incontro di programmazione, verifica o commissione prevista dal piano delle attività dovrà essere redatto un verbale. Tutti i verbali conterranno la specificazione della data e ora, degli assenti e dei presenti. Nei verbali sarà curata prevalentemente la descrizione delle decisioni e delle eventuali richieste alla direzione che verranno sintetizzate in calce al verbale. I verbali degli organi collegiali che contengono dati sensibili saranno custoditi nell’ufficio didattica e saranno accessibili solo ai docenti responsabili. Gli altri verbali (collegi, dipartimenti, commissioni/gruppi di lavoro, laboratori) saranno archiviati in supporto elettronico e apposti sul sito alla voce docenti/verbali. Tutti i verbali dovranno essere redatti e inviati non oltre il terzo giorno della riunione.   

 

Il servizio fotocopie sarà gestito solo dal personale ausiliario: ciascun insegnante provvederà a fornire le copie almeno due giorni prima al collaboratore scolastico dell’edificio 2 utilizzando il modulo apposito. Così il servizio ciclostile con richiesta consegnata in portineria.

                                                                                             

  • AGGIORNAMENTO

 

L’aggiornamento è diritto dovere dell’insegnante. Si invitano in tal senso tutti gli insegnanti a costruirsi il loro piano di formazione in servizio. Sarà cura della dirigenza diffondere al meglio le offerte presenti sul territorio. I corsi decisi in sede di Collegio docenti come integranti il POF avranno la precedenza sulla formazione individuata dal singolo docente.

 

  • SICUREZZA E PRIVACY

 

Il lavoratore, ai sensi dell’art. 5 del D.L.vo 626/94 è obbligato a prendersi cura della salute e della sicurezza propria e delle persone a lui affidate:

  1. Osservando le disposizioni e le istruzioni impartite nel DVR e Piano evacuazione in visione all’albo di ogni singolo Plesso e sul sito della scuola;
  2. Utilizzando correttamente i sussidi, le apparecchiature, gli utensili, i dispositivi di sicurezza e prevenzione incendi;
  3. Segnalando deficienze di mezzi e dispositivi, condizioni di  pericolo e di urgenza;
  4. Prestando gli interventi di primo soccorso in caso di evento infortunistico come da piano per la sicurezza;
  5. Non rimuovendo o modificando (ed avendo cura che gli alunni non rimuovano o modifichino) dispositivi di sicurezza o di controllo;
  6. Non compiendo operazioni di non competenza;
  7. Vietando agli alunni l’uso del materiale e/o sussidi di cui non si  abbia certezza di rispondenza alle norme di sicurezza;
  8. Partecipando ai corsi di aggiornamento previsti per legge.

 

Con riferimento al Decreto legislativo n. 196 del 30 giugno 2003 e alle note del garante per la privacy, ad integrazione di quanto previsto nel DPS, documento programmatico per la sicurezza dei dati, apposto sul sito della scuola, - tipologia dei dati, figure di riferimento, accesso, salvataggio, trattamento e diffusione possibile dei dati, ecc. - si sottolinea che:

 

  1. Non è possibile diffondere o comunicare i dati personali di alunni e personale tutto (ad esempio immagini o registrazioni audio/video) senza aver prima ottenuto la liberatoria da genitori o soggetti adulti
  2. Si deve  prestare particolare attenzione a non mettere online immagini (ad esempio su blog, siti web, social network) o a diffonderle via mms quindi accedere alle risorse internet con password personale che dovrà essere modificata periodicamente.

 

  1. ASSENZE ALUNNI

 

Nel caso di assenze prolungate, non giustificate dalla famiglia, l’insegnante deve provvedere a comunicarlo al coordinatore e richiedere le informazioni necessarie.

Al rientro dell’alunno in classe l’insegnante esigerà la giustificazione dei genitori per assenze per motivi vari. Per assenze superiori ai 5 giorni: se per malattia è richiesto il certificato medico, se per altri motivi la giustificazione deve essere controfirmata dal dirigente.

L’irregolare frequenza, non giustificata da situazioni oggettivamente documentate, deve essere tempestivamente comunicata all’ufficio di dirigenza per avviare le dovute procedure di segnalazione ai genitori o, nel caso di alunni in obbligo di istruzione, ai servizi preposti.

 

  1. INFORTUNI ALUNNI

 

In caso di incidente di un alunno durante l’orario scolastico, dopo aver prestato i primi soccorsi, l’insegnante provvederà ad avvertire i genitori o chi ne fa le veci, e, se il caso lo richiede, ad avviare l’infortunato presso il più vicino pronto soccorso chiamando il 118.

Subito dopo l’incidente -  comunque entro le 24 ore successive - l’insegnante, ai fini della denuncia all’assicurazione, cui tutti gli alunni sono automaticamente iscritti, stenderà una relazione da consegnare in segreteria didattica, secondo il modello apposito, anche in questo caso presente nel sito della scuola.

Nei giorni successivi l’incidente, nel caso di infortunio con prognosi superiore ai 3 giorni, è opportuno informare gli interessati di presentare alla scuola il certificato medico senza il quale non si potrà inoltrare denuncia all’INAIL. Con prognosi anche di 1 giorno è possibile presentare richiesta di risarcimento direttamente alla assicurazione della scuola.

 

  1. INGRESSO ESTRANEI NELLA SCUOLA E RAPPORTO CON I GENITORI

 

Tramite disposizioni analoghe è fatto obbligo al personale ausiliario di vietare l’ingresso degli estranei nella scuola. Se tale vigilanza fosse, per qualsiasi motivo, disattesa, è compito del docente garantirne il rispetto invitando la persona in questione all’uscita dagli edifici scolastici. Si ricorda che anche i genitori degli alunni, se non invitati per iscritto o presenti a causa di convocazione, sono estranei all’attività didattica nel momento in cui essa si svolge. Nel piano dell’offerta formativa è possibile attivare progetti che prevedano la partecipazione dei genitori o di personale esterno all’interno della scuola previo accettazione delle condizioni del progetto.

I rapporti con i genitori sono regolamentati da specifiche modalità (colloqui, assemblee, ecc.) e non possono essere tenuti in altra forma. Ulteriori specificazioni sono definiti nel regolamento “Modalità di accesso di esterni a scuola”.

Al pari gli alunni, una volta terminate le lezioni, ad esempio in occasione di riunioni e/o assemblee pomeridiane, non possono accedere nei locali scolastici in quanto non è possibile garantirne la sorveglianza, salvo accessi regolamentati da progetti mirati.

 

  1. USCITE ANTICIPATE INGRESSI IN RITARDO DEGLI ALUNNI

 

Non sono ammessi più di cinque entrate in ritardo e cinque uscite in anticipo per ogni periodo scolastico. Entrate o uscite eccedenti al numero previsto saranno autorizzate solo in casi eccezionali certificati. L'uscita anticipata dell'ultima ora di lezione sarà concessa dal Dirigente o da un suo delegato, dietro presentazione, per gli alunni maggiorenni della giustificazione sul libretto previo telefonata a scuola da parte del genitore, mentre  gli alunni minorenni possono uscire solo accompagnati da un genitore o da un suo delegato, in alternativa in casi eccezionali, bisogna che il genitore invii un fax alla scuola, con la relativa richiesta firmata con allegato un documento di riconoscimento.

In caso di uscita generalizzata i collaboratori provvederanno all’avviso per le classi e la sua pubblicazione sul sito della scuola, mentre spetta all’insegnante avvisare gli alunni e trascriverla sul registro di classe.

Ulteriori specificazioni sono definiti nel regolamento  in via di stesura.

 

                                                              IL DIRIGENTE SCOLASTICO

                                                                      (Prof. Ugo Virdia)

Festa di Primavera 2019

18-19 MAGGIO

Servizi di Intermediazione

almadiploma-rapporti-lavoro

AGRARIO FIRENZE
Corso serale

spazio web degli studenti

Apprendistato primo livello

 

Privacy

Istituto Tecnico Agrario Statale ITAGR - Via delle Cascine, 11 - Firenze - Tel. +39 055 362161
Istituto Professionale di Stato per l'Agricoltura e l'Ambiente IPSAA - Via dei Vespucci, 1 - Firenze - Tel. +39 055 4224322
Copyright © 2006-2015 www.agrariofirenze.it
Sito realizzato da Vedanet.it