Accoglienza

Referente Prof.ssa Marchetti

Per entrare in quest'area devi essere loggato

Progetto accoglienza

Anno scolastico 2018-19

PROGETTO ACCOGLIENZA CLASSI PRIME

Il progetto, strutturalmente inserito nella programmazione del Consiglio di Classe e in quella Disciplinare dei singoli docenti, si rivolge a tutti gli allievi delle classi prime e si realizza nell’arco dell’intero anno scolastico, con il fine di favorire l’inserimento nella scuola secondaria di secondo grado. Prevede l’utilizzo di un approccio didattico mirato ad aiutare l’alunno a dotarsi di un adeguato metodo di studio sviluppando capacità di organizzazione e gestione autonoma del lavoro, e a fornire strumenti metacognitivi.

E’ articolato in una serie di attività che, nelle prime settimane di scuola, vanno a interessare principalmente tre ambiti:

  • rinforzo del metodo di studio/delle abilità di base trasversali
  • socializzazione e creazione di un clima positivo e costruttivo
  • conoscenza dell’ambiente scolastico e delle regole della scuola.

e di una successiva fase di accompagnamento, che prosegue per l’intera durata dell’anno scolastico, durante la quale i docenti delle classi prime continueranno a mettere in atto modalità didattiche e relazionali tese a favorire un processo di apprendimento attivo, riflessivo e collaborativo, sviluppando la capacità di problem solving e di pensiero critico.

Al fine di evidenziare tempestivamente alunni in situazione di difficoltà, nel corso del primo Consiglio di classe nel mese di ottobre verranno analizzati gli esiti del questionario sul metodo di studio e dei risultati delle prove di ingresso, rendendo possibile l’organizzazione di interventi di recupero tempestivi o interventi di orientamento e riorientamento.

Tutti i docenti sono coinvolti nel progetto accoglienza, in quanto l’accettazione e l’omogeneità dell’intervento sono condizioni irrinunciabili per un esito positivo.

 

ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO ACCOGLIENZA

FASE INIZIALE

(prime due settimane)

 

  1. CONOSCENZA DELL’AMBIENTE SCOLASTICO

Docenti del CdC  e studenti tutor; responsabile della sicurezza

OBIETTIVI: acquisire la conoscenza degli spazi scolastici, dei ruoli presenti all’interno della scuola e relative funzioni;  imparare a reperire le informazioni utili attraverso l’utilizzo del sito della scuola

ATTIVITA’

  • Visita delle strutture scolastiche accompagnati dagli studenti tutor delle quarte (2 ore; da svolgersi secondo un calendario che verrà fornito)
  • Presentazione del sito della scuola (docente di informatica)
  • Illustrazione delle norme di sicurezza e del piano di evacuazione (responsabile della sicurezza o docente del CdC)
  1. SOCIALIZZAZIONE E CREAZIONE DI UN CLIMA COSTRUTTIVO E POSITIVO

Presentazione di sé agli altri – docenti & alunni

OBIETTIVI: Favorire la socializzazione e la creazione di un clima positivo e costruttivo; sviluppare la conoscenza reciproca.

ATTIVITA’:

  • Circle time della conoscenza (docente presente in classe il primo giorno)
  • Intervista ai docenti (presentazione alla classe di ciascun docente e della propria disciplina)
  • Uscita didattica

Per favorire il processo di conoscenza reciproca (tra gli studenti e tra studenti e docenti), la collaborazione e la valorizzazione nel nuovo gruppo-classe, si prevede di proporre agli studenti momenti educativi di tipo ludico, spazi di dibattito, occasioni di incontro anche al di fuori dell'Istituto. A questo scopo nel primo mese di scuola verrà organizzata una giornata dedicata all’attività sportiva, in cui l'attività fisica sia lo spunto per conoscersi meglio, accettando i propri limiti e valorizzando le proprie diversità. Ciò acquista un significato particolare in caso di presenza di alunni con diverse abilità.

  1. RINFORZO DEL METODO DI STUDIO

Docenti del CdC

OBIETTIVI: Migliorare o strutturare un metodo di studio efficace per fronteggiare la nuova situazione scolastica e le eventuali difficoltà, migliorare la consapevolezza da parte degli allievi di essere parte attiva nel processo di apprendimento

ATTIVITA’:

Questionario sul metodo di studio (da svolgere nel laboratorio di informatica)

Attività di rinforzo delle abilità di base necessarie per la buona riuscita del percorso scolastico.

Le attività da svolgere e le possibili metodologie didattiche da utilizzare  vengono stabilite nella prima riunione di Dipartimento, e i docenti dovranno attenersi a tali indicazioni. Il Dipartimento definirà anche il test di ingresso da somministrare al termine del periodo dell’accoglienza. Il test di ingresso dovrà riguardare le discipline di base (italiano, matematica, inglese). Per le discipline scientifiche (chimica, fisica, scienze della Terra, tecniche di rappresentazione grafica) potrà essere strutturato anche per Asse Culturale.

I risultati dei vari test di ingresso verranno presentati e discussi in sede di Consiglio di Classe di ottobre, insieme ai risultati del questionario sul metodo di studio.

L'obiettivo è quello di fornire una base metodologica comune alla classe, indispensabile vista la diversa provenienza degli studenti, di sopperire in molti casi alla mancanza di una preparazione adeguata alla scuola superiore ed anche di individuare precocemente gli studenti per i quali è indispensabile un riorientamento ai fini del successo scolastico.

N.B. Sul sito della scuola, area progetti strutturali – progetto accoglienza - sono a disposizione dei docenti delle varie discipline materiali selezionati e utilizzati negli anni precedenti

 

  1. PARTECIPAZIONE ALLA VITA DELLA SCUOLA

OBIETTIVI:  introdurre gli studenti alle regole della scuola e della convivenza civile, al rispetto per gli spazi comuni e pubblici quali l’aula e la struttura scolastica in generale.

ATTIVITA

Docente di Diritto/Storia: Lettura e discussione di documenti quali lo Statuto delle studentesse e degli studenti;  illustrazione degli organi collegiali della scuola (Consiglio di classe, Consiglio di Istituto, Collegio dei docenti),  le funzioni dei  rappresentanti di classe e dei  rappresentanti di istituto

Presentazione dei regolamenti dei vari laboratori da parte dei rispettivi docenti

Al termine di questo percorso gli studenti presentano una proposta delle regole condivise di convivenza nella classe, alle quali il gruppo-classe e i docenti del Cdc faranno riferimento nel corso dell'anno scolastico, apportando eventuali modifiche e integrazioni. La redazione di tale testo verrà effettuata con la partecipazione dei docenti di diritto e/o di storia.

 

  1. METODOLOGIE DI LAVORO/STRATEGIE DIDATTICHE

Nel corso dell’intero anno scolastico tutti i docenti sono invitati ad impostare il proprio percorso educativo in modo tale da

  • privilegiare i lavori di gruppo o a coppie, per favorire la collaborazione tra compagni (peer education)
  • proporre attività con grado di difficoltà crescente, che consentano al maggior numero di studenti di portare a termine con successo il compito assegnato, con effetto rinforzo dell’autostima
  • stimolare, alla fine di ogni attività, la riflessione sul processo utilizzato per lo svolgimento del compito assegnato  (Cosa sto facendo? Perché lo sto facendo? Qual è lo scopo per cui sto facendo questa determinata cosa? Come posso agire per fare in modo che tale processo sia massimamente efficace?)  per abituare gli studenti ad un approccio metacognitivo, aumentando la consapevolezza di ciò che fanno  e di come lo fanno.

Servizi di Intermediazione

almadiploma-rapporti-lavoro

AGRARIO FIRENZE
Corso serale

spazio web degli studenti

Apprendistato primo livello

 

Privacy

Istituto Tecnico Agrario Statale ITAGR - Via delle Cascine, 11 - Firenze - Tel. +39 055 362161
Istituto Professionale di Stato per l'Agricoltura e l'Ambiente IPSAA - Via dei Vespucci, 1 - Firenze - Tel. +39 055 4224322
Copyright © 2006-2015 www.agrariofirenze.it
Sito realizzato da Vedanet.it